Mastoplastica riduttiva

L'intervento di mastoplastica riduttiva riduce il volume del seno modellandone contemporaneamente la forma.

Il seno eccessivamente grande spesso è fonte di disagio non solo psicologico ma anche fisico dovuto all'eccessivo peso e al baricentro spostato. L'intervento di mastoplastica riduttiva riduce il volume del seno modellandone contemporaneamente la forma. Sarà quindi possibile una vita più libera sia nello sport che nella scelta dell'abbigliamento.

La riduzione del seno persegue più finalità. La più evidente è quella della ricerca di armonia tra forma / volume del seno e resto del corpo. Altrettanto importante è il fatto di liberarsi dal peso e quindi dallo sbilanciamento statico a carico della colonna vertebrale. La riduzione del seno è spesso finalizzata alla maggiore libertà di movimento / sport.

La chirurgia riduttiva del seno della durata media di 60/90 minuti, avverrà in anestesia locale e sedazione endovenosa. Le incisioni praticate sono tre: una attorno all'areola, una dall'areola alla piega sottomammaria e l'ultima lungo la piega sottomammaria. Segue la riduzione del tessuto ghiandolare adiposo e quindi di quello cutaneo. L'areola di solito viene anch'essa ridimensionata.

La mastoplastica riduttiva...

...riduce ghiandola e tessuto cutaneo
...modella il seno e lo rendo più snello

Normalmente la sensibilità cutanea rimane invariata ma è possibile una temporanea riduzione della stessa. La capacità d'allattamento normalmente è preservata, ma ciò non può essere sempre garantito, principalmente in casi di importanti riduzioni di volume.Dopo l'operazione, verranno applicati appositi drenaggi e bendaggi. Potrà riposare qualche ora prima di tornare a casa accompagnata a meno che sia stato concordata una accomodazione diversa. Riceverà inoltre tutte le indicazioni relative ai comportamenti da tenere nel post operatorio (riposo, movimenti da evitare, farmaci da assumere, ecc)

Le cicatrici al seno

L'intervento consiste nella asportazione, secondo un preciso schema, della pelle in eccesso, del tessuto ghiandolare e adiposo in eccesso, e nello spostamento dell'areola in una posizione programmata e valutata secondo specifici calcoli anatomici; si conclude l'intervento con una sutura per piani dei lembi. Le cicatrici saranno posizionate nella piega mammaria, tra la piega mammaria e l'areola, e attorno a quest'ultima. Normalmente queste sono sottili e soddisfano le aspettative della paziente ma qualora voglia ulteriormente migliorarne l'estetica, è possibile programmare la microchirurgia a mosaico una volta trascorso un certo periodo di tempo.

Il post operatorio

Dovrà evitare principalmente movimenti energici con le braccia per alcuni giorni. Si presenterà per le medicazioni successive secondo le scadenze che Le verranno comunicate. Queste sono di norma 3 e avvengono entro i primi 12/14 giorni dopo l'intervento. La forma definitiva del seno potrà essere ammirata solo dopo qualche mese di assestamento.

La riprensa delle attività normali

Dopo circa 12/14 giorni si può tornare alle normali attività, sempre che non siano troppo pesanti principalmente per le braccia. Per almeno 2 o 3 settimane attività particolarmente vigorose sono da evitare.

Il risultato

La forma ed il volume del seno saranno costanti per molti anni. Se la paziente aumenta di peso, anche il seno vedrà aumentare nuovamente il volume. Anche se il seno dopo l'intervento risulterà più piccolo e proporzionato, è comunque soggetto alla gravità. E' consigliabile utilizzare un reggiseno adatti per evitare la trazione meccanica del peso sulla cute con il progressivo rilassamento.

Metodo d’anestesia: locale/generale
Durata dell’intervento: 60 -180 minuti
Ricovero: 1 notte
Ritorno al sociale: dopo circa 14 giorni

Orario visite (Ambulatorio No.2.)

Lunedi Martedi Venerdi
Dr. Pavlovics Gábor 08:00-10:00
Dr. Tizedes György 16:00-20:00 Dr. Pavlovics Gábor 13:00-18:00 Dr. Tizedes György 16:00-20:00
Dr. Kádár Zsolt 15:00-18:00